Il Fisherman Mobile di Valerio Vidali | Legno e pesciolini!

· 13:48

Lui si chiama Valerio Vidali e nonostante viva a Berlino io me lo immagino in riva ad un lago a disegnare e intagliare il legno.
Perché è questo che fa, a Berlino intendo, disegna delle splendide illustrazioni e nel tempo libero è un appassionato di falegnameria e produzione di piccoli oggetti in legno.
Al momento ha lanciato un crowfounding per la realizzazione del suo Fisherman Mobile, in pratica si tratta di chiedere di acquistare il prodotto tramite delle donazioni fino al raggiungimento di una cifra prestabilita dall'autore. Se il totale si realizza il suo mobile si realizzerà e chi ha donato riceverà il suo prodotto, se invece la cifra non si raggiunge ai donatori non verrà addebitato nulla e si cercheranno altre strade.
Un pescatore dalle tinte pastello o in legno naturale (materiale proveniente da piantagioni ecologicamente sostenibili certificate FSC) con un intaglio ideale da incastrare su mensole o ripiani, una canna da pesca e tanti pesciolini che si bilanciano e creano un movimento fluido grazie alle micro correnti d'aria. ma anche una versione XL, una limited edition tutta colorata e una in legno riciclato.
Non saprei proprio quale scegliere!
Su Verkami trovate tutte le info per partecipare alla raccolta fondi e aggiudicarvi un Fisherman Mobile a dir poco delizioso!
Sul sito personale di Valerio Vidali invece, potete dare uno sguardo alle sue bellissime illustrazioni.

Ecco il Fisherman Mobile...




La versione XL...


In legno riciclato...


E la colorata limited edition!



Emily

Monstera Deliciosa | Ecco perchè è la mia pianta preferita

· 10:00

È curioso, ma una delle cose che non vedo l'ora di fare è comperare una pianta per il nuovo appartamento. Finalmente dello spazio a disposizione, luce a volontà e necessità di riscaldare l'ambiente che per il primo periodo sarà molto spoglio per mancanza di fondi. Finalmente posso farci entrare una bella pianta, di quelle grandi, di quelle vere, non i vasetti di basilico del supermercato.
Si sa che la scelta è vastissima, ma secondo me ci sono delle specie più decorative di altre e non solo per un fattore estetico diretto, ma anche perché hanno una storia legata all'immaginario collettivo.
È questo l'esempio della Monstera Deliciosa, una pianta della famiglia delle Araceae proveniente dalle foreste del Guatemala, come mi ha diligentemente annunciato Wikipedia. Ha grandi foglie verde scuro e lucido che sembrano ritagliare con la forbice e proprio grazie alle sue frastagliature sembrano "staccare" alla perfezione su qualsiasi sfondo (soprattutto su di un semplice muro bianco).
Date un'occhiata...








E non è solo contemporanea e adatta alle atmosfere in voga in questo periodo, è anche la stessa pianta tropicale talmente grande da essere inquietante nello studio di Henri Matisse. La stessa pianta che dipingeva e che lo circondava nella vita quotidiana. Vita che condivideva anche con Charles e Ray Eames, che ne coltivavano una imponente nel salotto della loro splendida Eames House, circondata dai loro magnifici pezzi e da divertentissimi giocattoli da grandi.

Monstera + Matisse:


Monstera + Eames:






Direi proprio che è la pianta adatta a me.
La farò sopravvivere fosse l'ultima cosa che faccio.


Emily