Mapiful | Che mappa scegli?

· 20:30

Non so se lo conoscete ma My Scandinavian Home è uno dei blog più fighi in circolazione per chi ama il design nordico. Lo consulto ogni tanto perché quando mi ci metto voglio avere un bel po' di post da guardare e proprio oggi ci ho trovato un'idea geniale, realizzabile grazie a Mapiful.
Con Mapiful, infatti, si ha la possibilità di farsi arrivare a casa una cartina geografica personalizzata potendo scegliere città, etichetta e vari formati.
Ecco quello scelto da My Scandinavian Home, che ha optato per la mappa di Copenhagen, e qualche immagine dal loro sito ufficiale:







Devo dire che mi piacciono moltissimo le capitali europee e le città in cui chiunque sogna di andare ma non trovate che sia più divertente incorniciare la mappa di qualche piccolo paese o magari di qualche posto insolito che ha un significato particolare per la nostra storia?
Queste sono alcune idee che mi sono venute in mente pensando a dove abitano le mie amiche...






P.S. Se cliccate sul link a My Scandinavian Home trovate pure un codice sconto.

Emily

Bumling di Anders Pehrson | La lampada perfetta

· 14:29

Gran giorno! Udite! Udite! Ho trovato la lampada a sospensione della mia vita!
Vi dò qualche indizio:
- È svedese
- È vintage, infatti è stata disegnata nel 1968
- È rossa
- È tutto sommato piuttosto economica
- È semplicemente perfetta per illuminare i pranzi e le cene nella mia casa nuova
È la Bumling di Anders Pehron e appena l'ho vista ho avuto un sussulto al cuore ma ho subito pensato che fosse un qualche cimelio di modernariato impossibile da rintracciare e da recuperare. Queste sono le situazioni in cui benedico l'internet e le sue immense potenzialità, con una breve ricerca per immagini le risposte sono arrivate ed ora è arrivato il momento di presentarvela.
La voglio!












Emily

10+1 soluzioni per arredare l'ingresso

· 19:25

Qualche giorno fa ho letto su Paz Garden un post che racchiudeva un sacco di belle immagini d'ispirazione per arredare l'entrata di casa che per piccola che sia deve avere un posto per i cappotti, uno per le scarpe e uno per le chiavi. Come minimo.
In questo momento, ad esempio, ho due simpatiche scatole Ikea sotto l'appendino per i cappotti.
In queste scatole c'è Narnia.
Un gomitolo di spago tutto sciolto, due paia di ballerine che mi dispiace buttare, un martello, due o tre scatoline di Pasticche Leone, un basco color petrolio, un rompicapo di legno tipo cubo di Rubik, guanti, sciarpe, il Calzanetto, un tot di borchie che mi sono avanzate dal folle progetto di borchiare le All Star, chiavi che boh, un milione di euro in monete da 2 cent, un paio di lacci nuovi per gli scarponi da montagna, due corna di capriolo non dello stesso capriolo, varie ed eventuali.
Questo è quello che le scatole contengono, quelle che contiene il mio cuore invece è la solenne promessa che le cose cambieranno.
Perché quello che vorrei nella casa nuova è più o meno così...












Photo_ 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11.


Emily

I sac en papier di Mon Petit Zoréol

· 13:29

Ormai avrete sentito parlare in diverse occasioni del sac en papier, il sacco in carta riciclata utile per la cucina, il laboratorio creativo, la lavanderia, il bagno, la camera dei bambini. Praticamente bello e comodo in ogni occasione e ambiente (date un occhio a questi esempi su The Peppermint Land), io ad esempio lo uso per contenere le lane e i ferri da maglia!
Mon Petit Zoréol, giovanissimo brand parigino, ne propone di due misure decorati con simpaticissimi disegnini grafici, dalle croci ai pois, dalle gocce ai flash ai tepee e ancora nuvolette e cuoricini.
Mi piacciono perché: sono economici, resistenti a strappi e rotture e fatti a mano.
Adoro questi acquisti low budget, permettono di introdurre qualcosa di nuovo in casa senza svenarsi per comperare pezzi di design ogni tanto troppo costosi e durevoli e con i loro colori basici si integrano praticamente con qualsiasi stile di arredamento.






















Emily