#MyCasaFacile | Ti amo perché...

· 19:48

Forse era il 2005, forse il 2006, ma poco importa. All'università era appena iniziato il corso obbligatorio in Storia dell'Architettura e Design, una vera rottura dato che all'epoca mi interessava solo il cinema e di case, lampade, sedie, Le Corbusier e Eames non ne sapevo nulla e francamente manco mi interessava.
L'unico obiettivo era stringere i denti, frequentare le lezioni che dovevo frequentare, dare l'esame, portare a casa un misero ma più che sufficiente 18 e non pensarci più.
Ma non è andata così.
Il corso si rivelava più interessante del previsto e soprattutto mi sono pian piano resa conto che l'Architettura era un mondo vastissimo e notevolmente stimolante. Ma com'era possibile che nessuno me ne avesse mai parlato? Sì, insomma, come era accaduto che un universo del genere mi fosse totalmente sfuggito per più di vent'anni? Come pensavo di arredarla la mia futura casa?
Da quel momento è stato tutto un viaggio, uno di quei trip che ti puoi procurare solo con monografie di grandi designer e riviste a tema, uno di quegli sballi che finivano con un overdose di immagini ritagliate e ritratti di architetti dagli occhiali stravaganti come sfondo del desktop.


Casa Facile è arrivata in questo mio periodo di scoperta ed entusiasmo, con una ventata di freschezza e la consapevolezza che il design non è solo un'enigmatica figheria da miliardari o una polverosa materia di studio: persone proprio come me hanno case meravigliose, pensate con gusto e consapevolezza del proprio stile di vita, non si accontentano del primo accessorio che trovano ma ricercano ciò che aderisce perfettamente al loro stile personale.
Ma io dov'ero in tutti questi anni?
È passato quasi un decennio e quel che doveva essere un esame da snobbare è diventato un blog, questo, e presto tutto si materializzerà in una casa tutta mia.
Ed è per questo che amo Casa Facile: perché è casa mia.
Senza snobbismi, senza preconcetti, senza quella frenetica ricerca dei grandi nomi perché quelli li hanno tutti e, cosa più importante, con il potere di scelta. Scegliere di seguire il proprio stile abitativo e di poterlo anche realizzare. Proprio io, proprio a casa mia, proprio da sola.
Facile, no?


Il progetto di casa, gli strumenti del mestiere e l'ultimo numero di Casa Facile, perché sarà un viaggio lungo e faticoso.

N.B. Con questo post partecipo ad un concorso per diventare blogger ufficiale di Casa Facile quindi inrociate le dita per me!


Emily

Nessun commento:

Posta un commento