La festa della mamma

· 20:06

Oggi è la festa della mamma e ieri ho passato qualche ora a cercare un'immagine che potesse essere la più adatta a rappresentare il mio augurio.
Le immagini vintage sapevano troppo di Mommie Dearest, film sulla vita familiare di Joan Crawford che vi OBBLIGO a guardare se non l'avete mai visto.
Animali con cuccioli: troppo banale.
Frase a metà tra il commovente e lo spiritoso: basta quotes, dai.
Un quadro: sì carino ma nessuno di quelli che ho trovato faceva parte della mia storia.
Fotografia di me da piccola con lei: ottimo ma ho già usato questo stratagemma per la festa del papà e mi sembrava brutto replicare.
Ero, per la prima volta da quando ho aperto questo blog, in crisi nera.
I ricordi più vividi e immediati che mi si materializzano quando penso a mia mamma sono talmente tanti che la confusione non faceva altro che aumentare, dalla favola del fiore nero a quella del trenino innamorato, dai viaggi ai musei, dalle audiocassette di Bob Dylan alle salopette.
Ma alla fine la scelta era una sola, e dentro di me ne ero consapevole: la sola e unica immagine che, nonostante 31 anni compiuti e velleità da amazzone cinica, bastarda e tutta d'un pezzo, è capace di spezzarmi letteralmente il cuore a metà.

Auguri Mamma.



Emily

Nessun commento:

Posta un commento