Knit fast, die warm

· 17:51

Attenzione!
Stasera inizio il corso di maglia, che poi si chiama maglia ma con i ferri e il gomitolo non è che devi per forza fare una maglia.
Una volta a settimana io e la mia amica A. ci diletteremo a colpi di lana e chiacchiere con un'insegnante che ci aiuterà ad iniziare e completare i progetti che ci interessano di più insegnandoci i vari punti e le procedure.


Ovviamente io ero già partita in quarta con l'intenzione di fare un maglione per N, cosa che per fortuna mia mamma (super brava anche lei) mi ha tolto dalla testa per evitare di iniziare un lavoro che finirò molto probabilmente nel duemilamai. Quindi: berretto!
Il cardine di ogni serata trascorsa a sferruzzare, l'oggetto invernale più perso e dimenticato in assoluto, l'imparaticcio migliore per ogni aspirante knitting girl.
N. non morirà di freddo. N. ce la farà a superare anche questo inverno grazie a me e alla mia abilità nell'intrecciare un semplice filo di lana.
Ce la farò e diventerò talmente brava che Missoni mi suonerà il campanello per pregarmi di lavorare per lui ma io no, non mi monterò la testa, rimarrò una ragazza semplice con i piedi per terra. Una ragazza semplice che quando era piccola è stata allevata dalle pecore e che è stata morsa da una pecora cattiva ottenendo così dei super poteri.
Il mio berretto non terrà soltanto caldo ma donerà a colui che lo indossa un fascino irresistibile.



Chissà se un giorno riuscirò a creare anche qualcosa per la mia casa, quel tocco di fatto a mano che mi piace così tanto e che sarebbe bello se potesse essere fatto con la mia di mano.
Che ne so, un plaid per il nostro futuro divano, un pouf per appoggiare i piedi, un cuscino...
Qualcosa che possa anche solo avvicinarsi a questi meravigliosi pouf e sgabelli di Claire-Anne O'Brien:








Mica male eh?
E poi chissà, magari un giorno avrò finalmente un cane.



Emily

P.S. Ricordatevi sempre di votare per me nel concorso Blogger We Want You! di Grazia.it.

Nessun commento:

Posta un commento