Wool XL Lauw Design | Inverno non ti temo!

· 17:51

Finalmente abbiamo scavallato!! L'equinozio d'autunno è finalmente arrivato e ho talmente voglia di una giornata di pioggia che ogni volta che vedo previsioni meteo positive volano parole grosse e offensive alla signorina che le annuncia.
Ho già comperato una ghirlanda natalizia per la casa nuova, ho timidamente spostato nella prima fila della dispensa i fagioli secchi che non si sa mai che parta una fagiolata con le cotiche, ho predisposto la legnaia per accogliere i ciocchi che serviranno più avanti per accendere il camino, mi sono pure fatta venire il raffreddore per entrare nel mood autunnale!
Sono alla ricerca di cuscini e accessori per la casa che trasmettano calore e voglia di attività domestiche lubrificate da un buon tè allo zenzero, il profumo del cirmolo che ho acquistato a Bolzano qualche giorno fa ha inondato la camera da letto e mentre mi immergo nella saga di Harry Potter sogno una Burrobirra e un plaid nuovo per il mio divano.
Detto? Fatto!
Se non vi fa venire voglia di calduccio il plaid Wool XL di Lauw Design... io non so più cosa dirvi.
Di per se la lavorazione è semplice e chiunque abbia fatto un corso per principianti di maglia lo saprebbe realizzare, ma il formato fuori scala e la qualità della lana 100% Merino lo rendono incredibilmente soffice e caldo! Roba da appisolarsi e non svegliarsi mai più.









Emily

Settembre e i funghetti di Ubikubi

· 17:44

È SETTEMBRE!
Oh io adoro il primo giorno di settembre! È una specie di spartiacque mentale che mi separa da quella che ormai è l'agonia estiva e quello che è il dolce pregustarsi le gioie dell'autunno.
Non che non mi piaccia l'estate, ben inteso, ma dopo un po' rompe le palle. Così come alla lunga stufa l'inverno che sembra non finire mai e la primavera che sembra sempre o troppo breve o troppo lunga. Per questo credo di poter affermare con certezza che la stagione che amo di più è il cambio di stagione, tra l'una e la sua successiva; quando sei stufo del freddo e vedi germogliare le piante, quando è la prima sera che esci senza golfino e ormai è estate, quando del caldo non ne puoi più e inizi a sentire odore di camini accesi e compaiono le prime pappardelle ai funghi.
Avete detto funghi??
In omaggio al primo di settembre, al ritorno dalle vacanze, all'inizio delle scuole (almeno alcune) e alle passeggiate nel bosco rinfrescato ho trovato questo set di contenitori di Ubikubi. Occhi a cuoricino e doppi occhi a cuoricino per il solo fatto di avere il tappo in sughero che adoro.






Sto meditando di scegliere almeno uno dei tanti contenitori porta qualcosa, il porta cereali o il porta spaghetti ad esempio sono i primi della lista...


Emily

Louis | Lo speaker dal suono avvolgente di Paolo Cappello

· 21:23

Il vero lusso? La musica in bagno.
Premetto che non sono una grande fan della filodiffusione, mi ricorda troppo gli studi dentistici o gli ascensori dei grandi alberghi in cui trasmettono le versioni strumentali dei successi di Phil Collins per spezzare l'attesa o per non obbligarti ad attaccare bottone con chi condivide il viaggio con te o ancora peggio nel tentativo di stemperare la tensione e la fifa prima di quello che è sempre "un piccolo intervento in anestesia locale".
Preferisco di gran lunga l'utilizzo di piccoli dispositivi di riproduzione del suono che oltre ad essere decorativi danno la possibilità di ascoltare la musica dallo smartphone, perché sono pronta a scommettere che chiunque possiede una o più playlist adatte ad ogni mood. Un'amica ad esempio ha una selezione intitolata I wish I was figa per quando serve un po' di carica (per prepararsi ad un'uscita tra amici o per motivarsi durante le pulizie domestiche), ma ci sono anche playlist per quando torni a casa e hai bisogno di far scivolare nella piletta della doccia l'odio per la gente e per le giornate di merda.
Louis di Paolo Cappello per Newblack per esempio sarebbe esattamente quel che ci vuole per il mio bagno. Semplice, in legno di faggio trattato all'anilina per conservarne le venature, riproduce la musica nei toni caldi del vinile grazie alla sua forma a tromba che beh, è un chiaro omaggio a Louis Armstrong. Funziona con tutti gli smartphone ed è disponibile anche in giallo e antracite, anche se neanche a dirlo il mio preferito è senza dubbio la versione naturale.







Emily

Di vacanze, nuove piantine e accessori green di Ferm Living

· 16:58

Il Ferragosto incombe e come da copione il mondo si ferma. Gli artigiani che dovrebbero ultimare gli ultimi dettagli della mia casa nuova hanno riposto attrezzi e macchinari e si stanno godendo il mare (maledetti!) e così starete per fare anche voi (altrettanto maledetti!).
Ed è proprio in questi giorni che il blog ritorna a funzionare perché mi piace l'idea di darvi qualcosa da leggere mentre siete spaparanzati sotto l'ombrellone unti di olio di monoi come fritture di paranza.
Ammetto anche che spero, ricominciando a postare nuove ispirazioni per l'home decor, che il ritorno alla realtà dopo le ferie vi sia più dolce, con la consapevolezza che dopo il climax di agosto l'estate volgerà irrimediabilmente alla fine ma che in fondo godersi la propria casa non è poi così male.
Io che a casa ci devo stare per forza, sto lavorando per crearmi una piccola oasi verde, forte del fatto che in casa nuova c'è luce in abbondanza ed ho la sensazione che anche il mio pollice verde riceverà una ventata di freschezza, facendomi esplorare il nuovo e misterioso mondo delle piantine vive.
A questo proposito oggi vorrei parlarvi degli accessori di Ferm Living per il green living, finiti dritti dritti nella mia wish list; vasi in cemento dai colori tenui e neutri e dalle forme lineari e geometriche, texture opache e porta vasi metallici verniciati nei colori che preferisco in questo periodo ( i grigi, l'ocra, i blu polverosi e la luce calda e metallica dell'ottone).
Ma anche piedistalli porta vasi esili e vagamente vintage, supporti per rampicanti dalle forme fitomorfe ma mai chiassose e accessori da muro perfetti sia per l'indoor che per l'outdoor.
Curiosi? Ecco qualche immagine che mi ha fatto scendere un po' di bavetta...













Ps: Ma quanto è delizioso il fico bonsai?? Devo procurarmene uno, fosse anche solo per il suo profumo caldo e avvolgente.


Emily